Napoli – Real. La differenza è la forza fisica.

sergio ramos - Napoli RealAll’indomani del doppio 3 a 1 del Real Madrid sul Napoli si può affermare che con il solo gioco non si vince. Il Napoli, a livello europeo, gioca meglio di tutti, sembra quasi impossibile poter fare meglio. Non basta neanche la tecnica, perchè escluso i fenomeni come Ronaldo, tecnicamente i calciatori del Real non sono così superiori a quelli del Napoli. La vera differenza è l’impatto fisico, la presenza, la forza bruta. Il Napoli infatti in tutte le sue gare, comprese quelle più belle, non è mai dominante sotto l’aspetto puramente fisico, di impatto, lo è con la velocità, con le idee, ma lascia sempre uno spazio alla fisicità degli avversari.
Il Napoli, ma vale anche per la Roma e le altre squadre, per arrivare al livello delle big europee deve migliorare questo aspetto. Se pensiamo alle grandi squadre che hanno caratterizzato delle epoche, all’Ajax di Cruijff, dal Milan di Sacchi, al Manchester di Ferguson, alla Juve di Lippi ma anche al Barcellona di Guardiola, oltre alla grandissima qualità tecnica avevano anche uno strapotere fisico. Cruijff e Neskeens, Gullit e Baresi, Vialli e Davids, Keane e Schoels, o Piquet e Busquet, vincevano anche con la loro forza bruta. Il calcio è composto da tanti elementi, ma una spallata alla fine conta più di un palleggio…. altrimenti Baggio sarebbe stato più forte di Maradona (che anche fisicamente era fortissimo).