Pordenone, un padre uccide a coltellate la figlia 18enne.

Sembra che a Pordenone un padre, marocchino mussulmano di 45 anni, abbia sgozzato la figlia 18enne e ferito il suo fidanzato perché non approvava la sua relazione con un italiano cattolico. Sembra una copia del delitto di Hina, la ragazza pachistana uccisa e sotterrata nel giardino di casa dal padre perché non approvava lo stile di vita occidentale della ragazza.
Episodi agghiacianti, non è follia o pazzia, questi sono lucidi, hanno una motivazione, sanno cosa fanno. Incredibile.
Ma davvero credono che Dio voglia queste cose?
Si parla di intolleranza e razzismo da parte di noi italiani, ma questa gente, che vive e lavora da noi ha davvero voglia di integrarsi, di accettare o cercare di comprendere il nostro stile di vita? I primi ad essere intolleranti solo loro stessi con i loro familiari.