La mia vita, dopo Parigi.

Sono nato in Italia da genitori italiani, i miei nonni erano italiani, i miei bisnonni erano italiani come erano italiani tutti i miei antenati, sono battezzato, ho fatto la Comunione e la Cresina, mi sono sposato in chiesa, ho tutte le carte in regola per definirmi Italiano.

Ma Io mi sento Europeo.

Fieramente Europeo.

Adoro l’Europa, quell’utopia che ci ha garantito pace e prosperità. Se oggi l’idea di una guerra contro la Francia o Inghilterra sembra semplicemente assurda è grazie all’Europa, settant’anni fa ci si bombardava.

Voglio l’Europa, Schengen e l’Euro.

Non mi vergogno dei miei valori, delle mie scelte, del mio modo di intendere la vita e la morte, del mio modo di mostrarmi al mondo.

Vivo senza sentire il bisogno di rivolgermi a qualche divinità in particolare, le liturgie mi lasciano indifferente, del sacro mi basta l’estetica e non mi offende e scandalizza nessun simbolo. Se qualcuno prega non mi da nessun fastidio. Sono per la massima libertà individuale e per il libero arbitrio. Mi hanno fatto sempre un po’ impressione le persone timorate da qualche cosa.

L’infedeltà al massimo è quella coniugale, non quella a qualche religione o libro.

inferno paradisoCredo che siamo nel bel mezzo di una guerra dichiarata, la parola jihad (guerra santa) viene ripetutamente usata da seguaci di Maometto contro noi abitanti del cosidetto mondo occidentale, ai loro occhi infedeli variopinti. Non una guerra di territorio ma una guerra di ideologie, di stili e visioni di vita.

Io non ho competenze geo-politiche, non azzarderò analisi, non ho soluzioni, non so cosa sia giusto fare, non so come dovrebbe reagire la Francia o il mondo occidentale dopo quest’ultimo incredible massacro, so solo quello che farò IO.

Vivrò ancora più liberamente.

Bigottismo, oscurantismo, fanatismo di qualunque tipo, da quello religioso a quello del cibo, dall’islamismo al veganismo saranno definitivamente banditi dalla mia vita, non sprecherò più neanche un secondo di vita dietro a cazzate del genere (i Testimoni di Geova sono pregati di smettere di suonare il campanello perché non voglio sapere quando finisce il mondo e me ne frego della Torre di Guardia).

Mangerò, berrò, amerò, pregherò, riderò tutte le volte che vorrò con chi vorrò….

Vivrò da uomo libero in terra libera.

I paradisi e gli inferni non fanno per me…