Twitter e il calcio e lo stile

Credo che una delle principali peculiarità di Twitter si quella di smascherare gli inadeguati e uno dei banchi di prova più probanti sia stato il dopogara di Juventus Roma. Qui la parola inadeguati assume significati molto più ampi.
Non mi riferisco alla gara o alle decisioni dell’arbitro, ci sono le immagini, ognuno si faccia la propria opinione, mi riferisco ai commenti dei diretti interessati, calciatori, tecnici e dirigenti, compresi i loro familiari.
La prima che mi viene in mente è la moglie del presidente della Juve Andrea Agnelli, signora Emma Winter, che il giorno dopo la partita, in pieno delirio mass-mediatico risponde a Totti (che a caldo aveva espresso opinioni “poco eleganti” sulla Juve) dicendole di cambiare campionato, poi, anche l’autore del gol vittoria, Leonardo Bonucci, dopo averci dormito su twitta un elegantissimo “Sciacquatevi la bocca!!! ” per arrivare poi al mister giallorosso Rudi Garcia con il suo lapidario “A mente fredda..questa partita fa veramente del male al calcio Italiano! “.

Ora, lasciando perdere i deliranti onorevoli con le loro interpellanze parlamentari (le facessero anche quando la Roma certe gare le vince o quando ad essere coinvolti sono l’Empoli o il Cesena ecc. ecc.), passi per il becero tam tam di tv, radio e giornali, ma dai protagonisti perlomeno il giorno dopo, e sottolineo il giorno dopo, mi attenderei qualcosa di più.

Più stile. Più sportività. Meno bar.

Alla signora Winter Agnelli inoltre suggerirei di farsi un giro nei palazzi di famiglia in cerca di un ritratto dell’Avvocato, campione di stile, nelle vittorie (tante) e nelle sconfitte (poche ma fragorose).