Schwazer, Kostner, amore e procura

Quello di Alex Schwazer sembrava un isolato caso di doping, lo sbaglio di un ragazzo che voleva vincere. Invece stanno emergendo cose che hanno dell’inquietante: macchinari notturni, tende ipobariche, frequentazioni con chiacchieratissimi medici e imbarazzati silenzi, quelli di chi doveva vedere.
All’epoca Schwazer aveva una relazione con la pattinatrice Carolina Kostner e su di lei si sono accesi i riflettori. Durante la loro relazione l’atleta altoatesina avrebbe mentito agli ispettori antidoping dicendo, durante una visita a casa, che il fidanzato non c’era.
La ragazza, che è stata convocata dalla Procura del Coni, rischia un paio d’anni di squalifica per copertura e complicità. 

Adesso vediamo se sono così pavidi ed ipocriti da punire la fidanzata e non i responsabli antidoping, i tecnici che seguivano Schwazer, i responsabile federali e tutti quelli che avrebbero dovuto vigilare.

Voi lo denuncereste il/l vostro/a lui/lei per pratiche illecite quando quelli intorno e sopra di lui sanno e tacciono?