La divisa, tra sindacati e reati rischia di strapparsi

I 5 minuti di applausi che il Sap (Sindacato Autonomo di Polizia) ha tributato a tre dei quattro agenti condannati per l’omicidio di Federico Aldrovandi sono qualcosa di terrificante.
Come si può anche solo immaginare di morire a 18 anni per mano di agenti di pubblica sicurezza, per mano di persone incaricate di proteggerci.
Cosa può aver commesso questo ragazzo per ricevere un trattamento del genere?

Nessuno obbliga qualcuno ad indossare una divisa, è una scelta, una scelta che comporta degli obblighi e tra questi obblighi c’è, ai primissimi posti, il fatto di dover essere migliori dei comuni cittadini.  Chi, per giustificare comportamenti non adeguati, accampa motivazioni di stipendi bassi o di condizioni difficili è intellettualmente limitato o in malafede.
Dovrebbero essere per primi i colleghi a condannare comportamenti non consoni perchè creano un danno all’intera Istituzione.

Indossare una divisa comporta onori ed oneri e chi la porta dovrebbe essere immacolato.