Ecologici artisti incompresi in giro per l’Italia

Ogni volta che passo da questo marciapiede di Arezzo mi chiedo: perchè?
Perchè interrompere così una pista ciclabile e un percorso pedonale?
Non trovando nessuna risposta logica, ho deciso di condividere il dubbio con tutti voi.

Mi piacerebbe conoscere l’artista (di strada?!) che ha realizzato questa “opera” così curata, ingegnosa, cervellotica ed assolutamente inutile.

Come mi devo comportare quando arrivo sulle strisce pedonali:

Fregandomene della segnaletica, da buon italiano, e tirate dritto oppure attraversare come un educato cittadino e rischiare di essere travolta da qualche ciclista un po’ distratto?

Boh, più ci passo meno ci capisco…