Mazzarri perdente di successo e Paperino nerazzurro

Il gol di Giaccherini nei minuti di recupero e la contemporanea sconfitta del Napoli ha con tutta probabilità assegnato lo scudetto 2012/2013 alla Juventus.

Il Napoli nonostante venga da ottime stagioni non riesce a completare il definitivo salto di qualità, quello che trasfoma una buona squadra in una grande.
La squadra di Mazzarri rischia di rimanere una splendida incompiuta, e che forse è la vera dimensione dell’allenatore toscano, quella di Wenger per interderci, i perdenti di successo.

Dell’Inter cosa dire, sembra tornata quella confusionaria, sconclusionata pre-Mourinho. Anche quei pochi che non l’avevano compreso dovranno adesso convenire che lo Special One a Milano ha compiuto un miracolo, qualcosa di irripetibile.
Dopo di lui il nulla, il deserto, non è rimasto niente, sparito tutto il know-how, sembra che alla guida della club nerazzurro sia tornato Paperino.