Mappe e naufragi nel 2012. E la tecnologia?

Nel 2012 assistere ad un naufragio di una nave tecnologicamente avanzata, a meno di 100 dalla riva per giunta, sembra davvero impossibile, invece, nonostante tutti i dispositivi di sicurezza, radar, gps, ecoscandagli vari davanti agli occhi ci si parano immagini terrificanti. C’è di più, secondo quello che riportano i vari servizi di tv e giornali, sarebbe stato uno scoglio affiorante non segnalato sulle mappe.
Sulle mappe… avete capito bene. Le mappe, come all’epoca del Titanic.

Possibile che in plancia nessun allarme si sia attivatto? Possibile che nessun controllore seguisse la rotta di questo gigante? Possibile che un paese galleggiante (più di 4000 persone) viaggi in maniera così cialtrona?

Speriamo che il numero delle vittime rimanga a 3 e speriamo anche che un giorno qualcuno ci racconti come sono veramente andate le cose, insomma che non sia una Moby Prince 2.
Vedi anche:
Capitani a confronto