Vasco Rossi il rivoluzionario dell’informazione. Hasta siempre Komandante

L’artista vero, quello con la A maiuscola, riesce a trasformare l’avanguardia in qualcosa di popolare e comprensibile.
Quello che sia Facebook e la rivoluzione che sta veicolando lo dimostra chiaramente Vasco Rossi. Dalla sua pagina comunica quotidianamente con le persone iscritte, 2milioni e trecentocinquamila (per ora), senza alcun filtro o interpretazione. Per la prima volta nella storia, artista e fans possono comunicare in maniera semplice e diretta, cosa c’è di più rivoluzionario? Infatti i baroni, i senatori, i soliti noti della stampa sono in allarme, ancora non hanno capito bene cosa sta succedendo ma qualcosa sospettano e infatti non perdono occasione, dalle colonne dei loro storici ed autorevoli quotidiani, di rimproverare Vasco per l’uso eccessivo e disinvolto del famigerato Facebook.
Ma il Komandante Blasco era stato chiaro, le sue dimissioni da rockstar erano anche questo, gettare delle maschere, tornare in mezzo alla gente per fare e dire tutto quello che gli va.

Signori, questo è l’Artista, il primo e per adesso l’Unico.

ps:a fine mese uscirà una nuova canzone (l’apprendiamo dalla rete of course).