Di Natale e la mono dimensione dei calciatori no-internazionali

La doppia sfida del preliminare di Champions League tra Udinese e Arsenal, con quest’ultima vittoriosa in entrambe le gare, dimostra una volta per tutte l’appartenenza alla categoria dei calciatori a misura nazionale per Antonio Di Natale. Questi calciatori sono splendidi, letali e decisivi in campionato ma assolutamente timidi e irriconoscibili appena cambia la dimensione delle competizioni. Il Di Natale che conosciamo, quello della Serie A, con le occasioni che ha avuto nelle due gare con i Gunners avrebbe segnato almeno quattro gol, invece, in 180 minuti ha si segnato il gol del vantaggio al Friuli ma ha anche fallito il rigore che avrebbe rimesso in discussione il risultato. Peccato.

La parziale consolazione per Totò Di Natale è quella di essere in buona compagnia visto che il rappresentante più famoso della speciale categoria no-internazionali è Zlatan Ibrahimovic.