La noia e lo spreco: Mario Balotelli

Per Balotelli ogni occasione è buona per combinare qualche cazzata, anche un’innocua amichevole estiva a Los Angeles. Tanto per cambiare il ragazzo è stato, per così dire, un tantino irriverente, tentando di far gol, da solo davanti al portiere con il pallone tra i piedi, con un fantasioso colpo di tacco, colpo peraltro sbagliato.

Ma Bearzot, per adesso l’unico vero CT attento all’etica e alla morale, quante volte l’avrebbe convocato? Credo che le dita di una mano sarebbero avanzate.

Mister Prandelli, visto anche il regolamento etico che vige in Nazionale, dia un segnale vero a tutti gli appassionati e non del calcio, non faccia indossare la stupenda maglia azzurra a questi bizzosi, irrispettosi e diciamola tutta, psuedo-campioni come Balotelli e Cassano. Non possono e non devono rappresentare il nostro pur bistrattato paese. Mai come adesso avremmo bisogno di modelli positivi, puliti, semplici.