Nuovo calcio scommesse. Beppe Signori arrestato

Il calcio italiano attraversato da un nuovo scandalo scommesse. L’operazione condotta dalla squadra mobile di Cremona ha portato a sedici arresti, tra cui Beppe Signori (indimenticato bomber), Mauro Bressan (ex di Fiorentina, Genoan, Bari, Cagliari ecc. ecc.) e due calciatori in attività, entrambi dell’Ascoli, Vincenzo Sommesse e Vittorio Micolucci.
Secondo l’indagine era una vera e propria organizzazione criminale che è arrivata perfino a drogare dei calciatori per poter aggiustare il risultato a proprio vantaggio.
Stavolta era per denaro, altre volte è per il potere, purtroppo non c’è da stupirsi, denaro e potere sono i veri incontrastati tiranni del mondo, che attraverso le azioni di piccoli uomini, travalicano e travolgono qualsiasi residuo di etica e morale, arrivando ad umiliare l’umanità.

Denaro e potere sono contro l’essere umano e andrebbero giudicati, anche loro, per crimini contro l’umanità