Il ritorno in grande stile dell’uomo col borsello. Ma perchè?

Alla fine è tornato e il suo cammino sembra adesso inarrestabile. Stiamo parlando del famigerato borsello maschile, la borsa a tracolla che sembrava scomparsa agli inizi degli anni ottanta e che invece, travestendosi da marsupio, piano piano ha riconquistato le grazie di alcuni maschi. Ma se il marsupio ha una sua ragione di esistere, trattandosi per lo più di un prodotto stagionale e d’estate le tasche a disposizione per sistemare portafoglio, cellulare, chiavi, fazzoletti ecc. ecc., scarseggiano per cui il marsupio, nelle più svariate forme, rappresenta semmai una conquista, il borsello a tracolla no.
Non si possono guardare uomini con cappotti o piumini fasciati da una cinghia messa di traverso con un’appendice che spunta e pende alla vita. No, non trovo nessuna ragione per portare un’accessorio del genere. Maschi, avete le tasche, usatele.

Vedi anche: L’Uomo con l’auricolare