Lula, Battisti, Ronaldinho, Adriano, Vieri. Colpa d’…

Certo che analizzare la vicenda italo/brasialiana di Cesare Battisti dal punto di vista della strada può risultare abbastanza facile. Quali interessi può avere il Brasile (non credo lo facciano per simpatia) per non concedere l’estradizione ad un bandito riconosciuto? Cosa se ne fanno di lui? Cosa possono chiedere in cambio all’Italia?
Ah, ecco, forse è proprio qui il problema, cosa ci possono chiedere che loro non hanno? Buttandola sullo scherzo potremmo dire che non rivogliono ne Ronaldinho ne Adriano o che si siano offesi per l’arrivo di Vieri.
O forse più semplicemente si può pensare che questi politici, capi di stato, con i loro consiglieri, le loro avvocature siano solo semplicemente delle persone non eccezionali.
A Lula e al nuovo presidente potremmo dedicargli alcuni versi riadattati di Vasco Rossi:

Hai perso un’altra occasione buona stasera….
……………………………………….
ti sei distratto un’attimo…
colpa degli avvocati..
che con i loro discorsi seri ed inopportuni..
ti fanno sciupare tutte le occasioni…
ma prima o poi…..