Il ministro degli Affari Esteri Frattini e le vacanze

Il ministro degli Esteri Frattini ha un tempismo perfetto. Il suo è proprio un dono, un talento. Ogni volta che nel mondo succede qualcosa di significativo lui è in vacanza.
Successe durante la crisi Russia/Georgia e durante i bombardamenti israeliani su Gaza. Una volta era la mare (Maldive) e l’altra a sciare.
Con le ambasciate di mezzo mondo che richiamano i propri connazionali dall’Egitto, tra elicotteri e carri armati che girano per le strade delle maggiori città egiziane indovinate dov’è il ministro Frattini? A sciare!

E’ vero che ognuno di noi ha diritto a riposarsi, ma fare il ministro è un mestiere un po’ più particolare, non è che la sera si torna casa e si smette di essere ministro della repubblica, è un incarico da 24 ore al giorno per tutta la durata del mandato, e, se da qualche parte del mondo c’è una crisi, il ministro degli Affari Esteri dovrebbe essere al proprio posto, pronto e preparato.