Nosheen, la ragazza pachistana presa a bastonate sola in ospedale

Quando si tratta di parlare di solidarietà, di dialogo tra le culture, di integrazione sono tutti bravi, specialmente qualdo ci sono le telecamere accese, ma in ospedale da Nosheen, la ragazza pachistana di 20 anni presa a bastonate dal fratello mentre il padre uccideva la madre, non c’è stata nessuna associazione di sostegno, nessuna associazione per i diritti delle donne, nessun rappresentante della comunità islamica, è stata abbandonata al proprio destino.

Ancora una volta, quando si spengono le luci dei riflettori, si rimane soli.