Proibito parlare – Anna Politkovskaja

Proibito parlare raccoglie alcuni articoli di Anna Politkovskaja sulla guerra in Cecenia e sulle terribili tragedie del Teatro Dubrovka di Mosca e della scuola di Beslan. Si racconta di morte, di soprusi e violazioni, ma soprattutto di ingiustizie ed impotenza. Gli articoli pubblicati sulla Novaja Gazeta vanno dal 2004 al 2006, anno in cui Anna Politkovskaja è stata assassinata nell’androne di casa mentre rientrava con le buste della spesa.
Le storie raccontate in questo libro, storie e testimonianze purtroppo dimenticate o nascoste, descrivono una realta terrificante e scomoda. Nel libro ci sono anche molti nomi e cognomi, date e riferimenti ed accuse abbastanza precisi, forse troppo precisi, visto che qualcuno ha pensato bene di chiudere la bocca all’unica voce che raccontava un angolo di mondo, Cecenia, Ossezia, Inguscezia e Daghestan non molto lontano da noi ma assolutamente invisibile.
Da leggere per saperne (ed incazzarsi) di più.