La Juve, sconfitta dal Fulham, riesce nell’impresa, fuori dall’Europa League.

La Juventus compie un impresa difficilissima, riesce a dilapidare il vantaggio della gara d’andata, 3 a 1 per i bianconeri, prendendone 4 sul campo del modesto Fulham. Già qualche avvisaglia si era avvertita nella gara di campionato con il Siena, (da 3 a 0 a 3 a 3), ma evidentemente la squadra non aveva raccolto il messaggio.

Complimenti ai giocatori e soprattutto alla società, peggio di così era impossibile fare, i dirigenti addirittura stanno riuscendo ad essere più antipatici della triade, impresa considerata semi-impossibile.

Caro John Elkann, c’era proprio bisogno di andare a prendere uno come Blanc in Francia? D’accordo che da Torino la Francia non è poi così lontana, ma in un qualsiasi bar della città avresti trovato gente più competente in materia.
La Juve è diventata come era l’Inter pre calciopoli: l’esempio di quello che non va fatto.

E’ così il calcio italiano, alla fine della settimana di coppe torna da Londra con due leggendarie imprese, a Stamford Bridge e Craven Cottage.

A proposito, i due fenomeni nella foto, dopo prestazioni come quelle di stasera e domenica, si permettono anche di rispondere al pubblico.
Ma almeno una multina che dite sarebbe il caso?