Il calcio che si prende troppo sul serio. Muore un dirigente in tribuna e la squadra viene anche multata

Una squadra di Serie D, il Borgo a Buggiano, si è rifiutata di proseguire una gara dopo che sugli spalti un suo dirigente colpito da malore era deceduto.
Per il Giudice Sportivo tale fatto non rientra tra le cause di forza maggiore. Sconfitta a tavolino, penalizzazione di un punto in classifica e 1.000,00 Euro di multa.

Il calcio non perde occasione per far parlare in maniera negativa di se. Come si può essere così insensibili, così rigidi, neanche la morte ferma il meccanismo, e pensare che in Serie D si è ancora dilettanti.
Vergogna..