C’era una volta un presidente, Silvia Valerio offre la sua verginità ad Ahmadinejad

E’ uscito un libro di una giovane scrittrice, C’era una volta un presidente di Silvia Valerio, e le menti gestionali del lancio hanno partorito la trita e ritrita idea della provocazione, dello spararla più grossa che si può.
La ragazza è sveglia e ha mirato al pezzo più pregiato: “La mia verginità ad Ahmadinejad, l’unico uomo vero uomo rimasto.”

Però, se invece fosse vero… se la ragazza proprio lo vuole, vedremo di accontentarla. Volo per Teheran e poi che s’è visto s’è visto!