Tragedia a Vancouver 2010 il georgiano Nodar Kumaritashvil ha perso la vita a bordo del suo slittino

Tragedia alle olimpiadi invernali di Vancouver 2010, il 21enne georgiano Nodar Kumaritashvili ha perso la vita durante la sesta ed ultima prova di slittino.
L’atleta ha perso il controllo dell’attrezzo andando a sbattere contro un palo di ferro alla velocità di 144,3 km/h. I soccorsi sono stati immediati ma purtroppo inutili.