Diego Milito, reale o agente Smith di Matrix?

Il ragazzo qui accanto nella foto ha segnato, in Serie A, 37 gol in 50 partite.
E pensare che non porta orecchini, non ha tatuaggi, non lega i capelli con fasce o nastri, non frequenta veline o locali alla moda, non è glamour, non si atteggia a star e soprattutto gioca sempre in funzione della sua squadra, l’unica concessione è il soprannome, El Principe.

Non può essere reale, può solo essere l’agente Smith di Matrix.

Diego Milito, argentino, attaccante, in questo momento il più forte di tutti.