Come mi batte forte il tuo cuore (storia di mio padre) – Benedetta Tobagi

Walter Tobagi, sentire il suono di questo nome mi riapre un mondo, un mondo oscuro, lento e violento e per molti aspetti ancora inesplorato, un mondo di edizioni straordinarie del telegiornale. A stento riesco a collegare un uomo a quel nome e cognome, una persona in carne ed ossa con legami familiari e relazioni sociali.
Ci pensa la figlia, attraverso le pagine di questo bellissimo libro a far prendere forma all’uomo Walter Tobagi.
La lettura ci trasporta, attraverso ricordi e testimonianze nel bel mezzo degli anni settanta, anni complicati e per molti aspetti deliranti, gli anni della P38 e del partito armato.
Benedetta Tobagi, che all’epoca dell’uccisione del padre da parte della brigata XXVIII marzo aveva 3 anni, si è avventurata in questo viaggio per conoscere meglio il padre e forse anche per cercare di capire perché un giornalista onesto, una persona perbene si è ritrovata ad essere il bersaglio di un gruppo terroristico.
Un libro da leggere per chi c’era e per chi è venuto dopo, per ricordare e per conoscere, ma soprattutto per capire che tipo di danno è stato fatto a questa nazione, privata delle menti migliori in nome di una presunta rivoluzione.
Spero che mai più… no mas!