Donatella Papi e Angelo Izzo. La giornalista e il pluriomicida. Ma basta!!!!

La vicenda della giornalista Donatella Papi innamorata del pluriomicida Angelo Izzo è allucinante.
Se si è innamorata di Izzo fatti suoi, ma perché viene intervistata e invitata in tv.
Per chi non lo sapesse, Izzo è in carcere condannato a due ergastoli. La prima condanna è stata per il massacro del Circeo (1975), compiuto con due suoi amici Andrea Ghira e Giovanni Guido, concluso con l’uccisione di Rosaria Lopez (19 anni) e la quasi uccisione di Donatella Colasanti (19 anni), sopravvisuta solo perché creduta morta. Angelo Izzo nel 2005 ottiene, dal Tribunale di Velletri la semilibertà e uccide ancora. Due donne, Maria Carmela Linciano (49 anni) e Valentina Maiorano (14 anni) moglie e figlia di un suo ex compagno di cella, per questi delitti viene nuovamente condannato all’ergastolo.
Questo signorino, prima del Circeo era stato condannato anche per rapina e violenza sessuale nei confronti di due ragazzine, insomma un tipetto che non si è fatto mancare nulla.
Se questa giornalista si è innamorata chi se ne frega, ma sentirla in tv proclamare l’innocenza del suo amato mi sembra troppo.
Ma è possibile perdere tempo ancora con questo tipo di criminali. Ma davvero non sarebbe stato meglio “buttare le chiavi“.
Basta per favore.