Chiamarsi Thierry e non essere benvenuti in Irlanda.

La più grande società di scommesse irlandese ha lanciato una nuova campagna pubblicitaria. Lo slogan, visibile su 42 tabelloni luminosi nell’area arrivi internazionali dell’aeroporto di Dublino sarà per 2 settimane, tale sarà la durata della campagna, l’autentico benvenuto in Irlanda.

Con un’umorismo prettamente anglosassone l’Irlanda ricorda al mondo l’ingiustizia subita nella gara contro la Francia valevole per i mondiali.
BENVENUTI IN IRLANDA (a meno che non vi chiamate Thierry)