L’assistente Groucho

Groucho Marx il comico più famoso degli anni ’20 ’30 ’40 americani e vincitore di un premio oscar alla carriera. E’ da questo buffo personaggio che Tiziano Sclavi ha preso ispirazione per creare l’assistente e coinquilino al famoso “Indagatore dell’incubo” Dylan Dog. L’intuizione di Sclavi ha fatto si che Groucho diventasse anche una delle principali icone comiche del fumetto italiano.
Sicuramente simpatico e brillante era Marx, ma il Groucho dei fumetti resta insuperabile. Con le sue battute nei momenti più critici ed inopportuni farebbe perdere la pazienza persino ad un santo, ma grazie ad esse, che il fumetto Horror Dylan Dog assume quelle sfumature comiche che lo rendono Unico nel suo settore!

Alcune Freddure di Groucho:
-è davvero una combinazione come disse una cassaforte incontrando un’altra cassaforte

Beethoven era talmente sordo che per tutta la vita pensò di essere un pittore

Quasi quasi schiaccio un pisolino, ma ho paura di fargli male

il camaleonte ha il colore del camaleonte solo quando sta sopra un altro camaleonte

l’ossigeno e’ stato scoperto nel 1874, non mi spiego come siano riusciti a respirare prima!

Dylan Dog: “Sta svoltando di nuovo, cerca di seminarci “
Groucho: “Inutile! non crescerebbe niente sull’asfalto”

Articoli correlati:
Diario VITT
Eva Kant – L’altra metà del crimine
Martin Mystère – Buon Anniversario